Le sitemap nel web

Tantissime sono le voci che girano sulle famose “Sitemap”, ma cosa sono veramente? A cosa servono e come possiamo utilizzarle? Vediamolo insieme in questo post.
Le sitemap nel web

Che cosa sono?

Tantissime sono le voci che girano sulle famose “Sitemap”, ma cosa sono veramente? A cosa servano e come possiamo utilizzarle? Vediamolo insieme attraverso quest’articolo che spera di risolvere i più grandi dubbi su quest’utilissimo elemento.

La “sitemap” è semplicemente la mappa di un determinato sito internet che ha principalmente funzione di accessibilità. Non è quindi un albero indentato dei link del nostro progetto ma semplicemente un file (in formato .xml) utile al passaggio di dati ai motori di ricerca per l’indicizzazione.

Che cosa comprendono?

Quali dati sono salvati in una “sitemap”? Vediamolo insieme prendendo come esempio i principali tag e le basilari informazioni di questo elemento.

La parte più importante della sitemap è sicuramente il tag che comprende l elenco di tutti gli indirizzi del sito web interessato. Al suo interno, subito dopo, appariranno appunto tutti i link del nostro sito racchiusi dal tag che a sua volta avrà le seguenti specifiche:

  • Il tag loc contiene l’indirizzo URL della pagina interessata.
  • Il tag lastmod contiene l’ultimo aggiornamento della pagina web interessata. Se farete una modifica a qualsiasi cosa in questo elemento verrà salvata e visualizzata nella sitemap (se aggiornata).
  • Il tag changefreq racchiude la frequenza con la pagina web interessata viene aggiornata.
  • Il tag priority è un tag che comprende un valore di importanza che voi assegnerete alla vostra pagina web. Sarà più alto o più basso a seconda delle vostre esigenze. (Una pagina di info generali sarà meno importante di una pagina portfolio, per esempio.)

Esempio di una parte della sitemap del blog www.lobaedesign.com:

<urlset
      xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9"
      xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance"
      xsi:schemaLocation="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9
            http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9/sitemap.xsd">
    <url>
        <loc>http://www.lobaedesign.com/</loc>
        <lastmod>2014-01-11T22:26:24+00:00</lastmod>
        <changefreq>daily</changefreq>
        <priority>3.0</priority>
    </url>
    <url>
         <loc>http://www.lobaedesign.com/about-2/</loc>
        <lastmod>2013-11-11T22:26:24+00:00</lastmod>
        <changefreq>daily</changefreq>
        <priority>2.0</priority>
    </url>
</urlset>

Come si crea?

Ci sono vari metodi per creare una sitemap:

  • Il primo è quello di accedere ad uno dei tanti sito web che offrono questo servizio, inserire il link interessato nell’apposito form e attendere in fine il generalmente del risultato. Il processo sarà breve o più lungo a secondo delle dimensioni del vostro sito web.
  • Il secondo metodo è quello della creazione manuale. Esatto, è possibile anche creare un documento .xml vuoto e compilarsi piano piano la propria sitemap (assolutamente sconsigliato).
  • Il terzo metodo è quello di far creare la sitemap al proprio CMS: qualora il nostro sito web fosse montato su una piattaforma dinamica, sicuramente, ci sarà da qualche parte nelle sue impostazioni questa possibilità.

Come si utilizzano?

Non c’è cosa più semplice: per utilizzare una sitemap basterà caricarla attraverso un classico FTP all’interno della directory principale del sito web interessato.

A questo punto, per velocizzare l’indicizzazione della sitemap converrà fare anche un ulteriore passaggio: dovremo recarci sulla tool “strumenti per il webmaster di google”, accedervi e caricare la sitemap indicando il sito web associato.

Consiglio: Dopo aver creato la prima volta la sitemap di un sito web cercato online il miglior script che si addice al vostro caso per “rinfrescarla” automaticamente senza perdite di tempo o integrate un plugin nel vostro cms, qualora lo utilizzaste.

Conclusioni

Non sottovalutate l’importanza di una sitemap, sopratutto se avete un sitoweb molto articolato. Cercato il miglior metodo che si addice al vostro caso e preparate la vostra sitemap aggiornandola sempre il più possibile!

  • Qualora senza apostrofo!!! <3

  • zero bruno

    C’è con l’apostrofo.

    • Antonio Polese

      dannata distrazione 🙂 Grazie

Search
Tags
Seleziona rubrica
Seleziona rubrica
Codice Github